Bioglio | Comunità

COMUNITÀ TERAPEUTICA RESIDENZIALE PER LA CURA E RIABILITAZIONE DEGLI STATI DI POLI-TOSSICODIPENDENZA, IN REGIME DI AMBIENTE PROTETTO

AMBIENTE

Collocata in ambiente collinare, a 15 km dalla città di Biella, sostenuta da un poggio caratterizzato da un castagno secolare, la Comunità di Bioglio si snoda a ferro di cavallo su due piani.
La Struttura presenta al piano terreno una luminosa e ampia veranda e i locali giorno: sala da pranzo, cucina, uffici, sala tv, biblioteca, palestra di arrampicata. Al piano superiore: le camere a due posti, i bagni, una sala tv/riunione. Nell’interrato: dispense, magazzini, una palestra attrezzata.

All’esterno della Comunità è presente un ampio parco botanico, un’area adibita ad attività sportive (campo da pallavolo e calcetto), un’altra dedicata all’orto con una serra coperta e una piccola scuderia che ospita attualmente 1 cavallo.

OFFERTE

TERAPEUTICO – RIABILITATIVA

A fianco delle modalità di intervento classiche e consolidate:

  • Assessment
  • Informazione sulla neurobiologia della Dipendenza Patologica
  • Analisi Funzionale per l’identificazione dei trigger e delle situazioni rischio
  • Addestramento al fronteggiamento del craving
  • Alfabetizzazione delle emozioni
  • Colloqui singoli e di gruppo
  • Tecniche di motivazione al cambiamento
  • Tecniche di prevenzione alla ricaduta,
  • Mindfulness

La Struttura di Bioglio utilizza anche tecniche non-convenzionali:

  • Climb-therapy (arrampicata su roccia)
  • E.N.T.I.   (EXPERIENCE NATURE TECHNOLOGY INDOORS)

PSICOTERAPICA

Psicodramma junghiano in sede, tutte le altre tecniche presso le altre sedi della Cooperativa (cognitiva, sistemica).

SOCIO – RIABILITATIVA

L’équipe, che opera all’interno della Comunità di Bioglio attribuisce grande importanza tanto al percorso di recupero dei pazienti nell’ottica del consolidamento dello stato di disassuefazione e di prevenzione alla ricaduta, quanto all’aspetto più strettamente legato al “piacere” quale elemento non solo “sostitutivo” della sostanza ma anche importante punto cardine di uno stile di vita sano. Date queste premesse, all’interno del percorso di Comunità, l’équipe inserisce, in armonia coi percorsi individuali, dei momenti di condivisione con attività sportive, ludiche ed culturali.

RELAZIONALE

All’interno del percorso di Comunità, la relazione operatore-paziente assume particolare importanza nel rappresentare un elemento di grande rinforzo nel delicato equilibrio scaturito dalla scelta motivazionale ad abbracciare uno stile di vita orientato al benessere e alla cura di sé.

L’operatore deve quindi necessariamente rappresentare un punto di riferimento solido e avere un ruolo sia educativo che di sostegno nella restituzione, al paziente, di un’immagine positiva di sé intervenendo sul riequilibrio delle proprie parti interne e nel ricostruire una rappresentazione più sana ed efficace della propria percezione di sé.

L’operatore fornisce delle “regole” che aiutano il paziente a sentirsi maggiormente sicuro e contenuto ma offre anche un supporto protettivo e affettivo che aiuta ad alimentare le parti più emotive  e interiori.